Regia Arciconfraternita di Serra San Bruno
L'abito PDF Stampa E-mail
Scritto da Beniamino Saulle   

 

Beniamino Saulle

      L'abito del confratello riflette in ogni sua parte l'attaccamento e la devozione all'Arciconfraternita de' Sette Dolori, quindi quale miglior descrizione se non riportare fedelmente la cerimonia di Benedizione dell'abito che ho curato personalmente nel 1995 e che è ancora in uso?

 

 L’inizio della cerimonia avverrà durante il canto dell’UFFICIO subito prima del ” TE DEUM”

IL CONFRATELLO SI METTE DAVANTI ALL’ALTARE

Sac. - Manda il Tuo spirito Signore e le cose saranno ricreate

Tutti - e rinnoverai la faccia della terra

Sac. -Signore ascolta la mia preghiera

Tutti -e la mia voce giunga a Te

Sac. - il Signore si con voi

Tutti -e con il Tuo spirito

Sac. - Preghiamo, o Signore , su questo nostro fratello (nome) che mostra di voler deporre la vanità terrena, manda lo Spirito Santo, affinché accenda in lui il desiderio di osservare i Tuoi comandamenti e custodisca il suo cuore dalle tentazioni del mondo, così che con il Tuo dono della grazia, sia aperto da ogni cecità alla Luce della santità, per Cristo Nostro Signore

Tutti -Amen

SI INTONA IL “ VENI CREATOR”

Sac. - cosa chiedi?

Confratello - La vita eterna nella pace di quest’Arciconfratemita

Sac. -Signore nostro Gesù Cristo, per la Sua santa Passione, si degni di concederti ciò di cui chiedi e la perseveranza nel suo servizio

Tutti -Amen

VESTIZIONE

Sac. - O Signore, supplichevoli Ti preghiamo, scenda la Tua benedizione su questo abito che dovrà vestire il tuo servo e con la divina virtù siano respinte le frecce mortali dei nostri nemici visibili ed invisibili, per Cristo nostro Signore

Tutti - Amen

(si comincia a mettere l’abito al confratello)

Sac.- Carissimo Confratello, prendi con devozione quest’ abito benedetto, e con l’intercessione della Vergine Addolorata e per i Suoi Santi meriti, conservalo senza macchia , e difendilo da ogni avversità sulla strada della vita eterna.

Tutti - Amen

(si comincia a mettere il cingolo al confratello)

Sac. - Stringi i tuoi fianchi con questo cingolo segno di castità e temperanza nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Tutti - Amen

(si comincia a mettere il cappuccio al confratello)

Sac. -Prendi questo cappuccio bianco sopra il tuo capo in segno dell’onore dei Sette Dolori

Tutti - Amen

(si comincia a mettere L’ ammitto al confratello)

Sac. - Fratello carissimo, prendi questo ammitto nero in segno di penitenza, per poter vivere continuamente con Dio e con la Sua Santa Madre.

Tutti - Amen

(si dà la candela accesa al confratello)

Sac. - Prendi carissimo confratello la candela accesa nelle tue mani simbolo della luce e delle buone opere benedicendo in eterno il Signore che ti ha manifestato la Sua misericordia.

Tutti -Amen

Sac. - Il Signore faccia di te quell’uomo nuovo creato a Sua immagine e somiglianza

Tutti -Amen

Sac. - Concedi o Signore al qui presente confratello di godere dell’eterna santità del corpo e dello spirito e per intercessione della gloriosa sempre vergine Maria Addolorata e di essere libero dai mali presenti e di avere l’eterna gioia per Cristo nostro Signore.

Tutti -Amen

Ora stando in ginocchio il confratello reciterà:

“Santissima Vergine Addolorata, Madre di Dio Maria, Io benchè indegnissimo di essere Vostro servo, mosso nondimeno dalla Vostra mirabile pietà e dal desiderio di servirVi Vi eleggo oggi per mia particolare Signora, Avvocata e Madre e fermamente propongo di VolerVi sempre seguire e servire per l’avvenire e di fare quanto potrò affinchè da altri ancora siate servita.
Vi supplico dunque Madre pietosissima per il Sangue del Vostro Figlio sparso anche per me, che mi riceViate nel numero degli altri Vostri fratelli e devoti, per Vostro servo perpetuo, che Vi porti sempre in tutti i miei pensieri parole ed opere, che NON abbia mai d’offendere gli occhi Vostri e della Vostra Santissima presenza. A me otteniate Grazie e ricordateVi di me Vostro figlio nell’ora della mia morte
Amen

Sac. - Ti benedica il Creatore del cielo e della terra Dio Onnipotente che si è degnato di accoglierti nell’Arciconfraternita della Beata Vergine Maria Santissima dei Sette Dolori che supplichiamo, affinché nell’ora della tua morte schiacci il capo al serpente che ti è nemico e finalmente tu possa conseguire la palma della vittoria e la corona dell’ eterna eredità per Cristo nostro Signore. Amen

Il confratello si alza in piedi e s’intona il “TE DEUM”

Il confratello si dirige verso il Priore gli bacia la mano in segno di obbedienza e fedeltà all’ Arciconfraternita

Priore - A nome di tutta l’ Arciconfraternita, che indegnamente rappresento, ascoltami o Madre Addolorata:

La fede antica dei nostri padri, l’amore e la venerazione per Te o Madre di Cristo e Madre nostra si riaccendono e si ravvivino oggi negli animi di tutti al Tuo cospetto.
Tu o Vergine Santa veglia su Serra San Bruno, su tutti i serresi, su tutti i confratelli dell’Addolorata dovunque essi si trovino.
Sii vero faro spirituale che spargi le tue grazie infinite a quanti a Te ricorrono fiduciosi.
Illumina le menti e le azioni di chi ha responsabilità di guida e a Te affida la sua operosità.
Aiuta sempre e benedici, o Madre Addolorata, la Tua Arciconfraternita che, attraverso me, Ti rinnova oggi il suo filiale amore e la sua perenne devozione.

Tutti - Amen

L’ UFFICIO prosegue regolarmente ed il confratello starà sull‘altare A SERVIR MESSA

"Get the Flash Player" "to see this gallery."