Regia Arciconfraternita di Serra San Bruno
Messa degli Ammalati PDF Stampa E-mail
Scritto da Michele Vinci   
Michele Vinci


      Nei primi anni 70 Don Gerardo Letizia, giovane salesiano ritornato nel proprio paese al servizio della comunità, tra le tante attività diede inizio ai pellegrinaggi a Lourdes, coinvolgendo tanti giovani che si avvicinarono alla realtà del dolore dei fratelli ammalati.

    Don Gerardo ebbe l’intuizione di istituire una festa degli ammalati durante il Settenario della Madonna Addolorata e così propose al seggio di allora di fare questa festa il venerdì antecedente la festa dell’Addolorata. Per rendere più sentita tale festa pensò di celebrare una Santa Messa accogliendo tutti gli ammalati del paese con l’aiuto degli Scout e dei primi volontari del Centro Anziani della cooperativa “La Samaritana”, e quelli che come barellieri e dama si recavano a Lourdes.

     Al canto del GLORIA si “svelava” la statua della Madonna Addolorata, anticipando solo per gli ammalati ciò che poi avveniva durante il canto dei VESPRI della vigilia della festa. Ciò suscitò il malcontento dei confratelli più tradizionalisti che gridarono allo scandalo ma negli ammalati si diffuse un sentimento di grande commozione soprattutto in coloro che, a causa della malattia non avevano la possibilità di partecipare alla festa della Protettrice del nostro paese. L’anno successivo il priore in carica di allora, il compianto Francesco Scoppetta, con caparbietà, assieme a Don Gerardo volle istituire questa festa degli ammalati, nonostante l’avversità dei confratelli non favorevoli.

    A questo proposito ricordiamo che proprio il venerdì del 1979 il priore, Francesco Scoppetta, perse tragicamente la vita in un incidente stradale e non gli fu possibile partecipare fisicamente alla festa che egli aveva tanto a cuore, ci piace pensare che sia stato presente allora così come oggi.

    Ormai la festa degli ammalati è divenuta, per ogni seggio priorale, un impegno da portare avanti con dedizione, fede ed orgoglio.

    Negli ultimi anni, la festa degli ammalati oltre che dal gruppo scout, è coordinata dai barellieri e dame del gruppo parrocchiale U.A.L.S.I. “Daniele Tarim” che si contraddistinguono da un uniforme che di solito indossano a Lourdes.

 Il Capogruppo Zonale dell’ U.A.L.S.I. Michele Vinci

Foto Francesco Gallè

"Get the Flash Player" "to see this gallery."